Editoriale Spin-off

Che cosa potremmo aspettarci e cosa vorremmo vedere nel film su Obi-Wan Kenobi

In questi giorni non si parla di altro: la produzione di un film con Obi-Wan Kenobi sembra sempre più imminente. La prima domanda sorge spontanea: in che periodo sarà ambientato? La risposta sembra scontata e, salvo sorprese, dovrebbe narrare fatti accaduti tra episodio III ed episodio IV.

Difficilmente si tratterà di uno spin-off su un giovane Kenobi alle prime armi, anche perché Ewan McGregor, interprete del jedi nella trilogia prequel, ha più volte affermato di voler tornare a vestire i panni di Obi-Wan, quindi crediamo che si andrà proprio in questa direzione.

Sulla scelta si può discutere a lungo, di questo personaggio si sa già molto grazie a film, fumetti e serie tv, ma non siamo qui per parlarne ora. Siamo qui per analizzare cosa potremmo aspettarci e ci piacerebbe vedere in questo film date le informazioni che abbiamo sul periodo e quali tasselli potrebbero essere inseriti per chiarire i percorsi di alcuni personaggi, tra cui ovviamente lo stesso Kenobi.

Sappiamo che, in quel periodo, il Maestro Jedi si trova su Tatooine, per tenere d’occhio il giovane Luke Skywalker. Chiaramente – si spera – che nel film non lo vedremo combattere contro i Tusken per tutto il tempo.

Dunque, chi altro potrebbe essere coinvolto?

Qui-Gon Jinn

In The Clone Wars, durante l’arco di Mortis, vediamo il generale Kenobi parlare con il fantasma di Qui-Gon Jinn (anche se Obi-Wan non ricorda più niente di ciò che è accaduto su quel pianeta) e nel finale de “La Vendetta dei Sith” il maestro Yoda dice ad Obi-Wan che gli avrebbe insegnato come comunicare con il suo vecchio maestro, dunque sorge spontaneo pensare a qualche dialogo tra i due, sperando naturalmente nel ritorno del grande Liam Neeson. In tal caso potremmo comunque esclusivamente sentire la sua voce.

Yoda e Bail Organa

 

Quasi nessuno sa della sopravvivenza di Obi-Wan Kenobi e ancora di meno sono quelli che conoscono la sua ubicazione. Tra questi, due volti notissimi sono Yoda, in esilio su Dagobah, e Bail Organa, impegnato a governare Alderaan, ma nel frattempo anche a favorire la nascita della ribellione. Obi-Wan con Yoda potrebbe comunicare attraverso la forza e continuare dunque ad ampliare le sue abilità per poter essere d’aiuto a Luke anche da morto. Bail Organa, invece, potrebbe confrontarsi sulla ribellione e rivelarsi importante in quanto a conoscenza anche della sopravvivenza di un altro personaggio di cui parleremo ora e con cui potrebbe favorire un incontro.

Ahsoka Tano e i sopravvissuti all’ordine 66

Sul destino di Ahsoka, dopo lo scontro con Vader in Rebels, aleggia ancora un velo di mistero ma il film supponiamo che dovrebbe essere ambientato anni prima della serie animata, quindi il problema non si dovrebbe porre. Ahsoka conosce da anni il maestro Kenobi ed è in contatto con Bail Organa, in quanto membro dell’alleanza ribelle. L’ex padawan di Anakin Skywalker potrebbe dunque avere un ruolo. Ricordiamo che, tempo fa, l’attrice Rosario Dawson si autocandidò all’interpretazione del personaggio in una pellicola.

Visto che il periodo dovrebbe essere successivo all’ordine 66 di qualche anno, potrebbe anche esserci una menzione ai sopravvissuti. Impossibile non ricordare che è lo stesso Obi-Wan a mandare il messaggio per avvertire i pochi jedi rimasti di mettersi in fuga e non recarsi più su Coruscant.

Luke Skywalker e i Lars

Un cameo di Luke sembra scontato, esattamente come già avvenuto in Star Wars Rebels, ma sarebbe anche interessante vedere – almeno in parte – l’evoluzione del rapporto tra Obi-Wan e i Lars, non certo roseo per come si intende in Una Nuova Speranza e in alcuni fumetti.

Per ora abbiamo parlato esclusivamente di personaggi “buoni” ma i villain di questo spin-off chi potrebbero essere? La terza stagione di Rebels ci ha tolto uno scenario interessante e bello da vedere sul grande schermo, ovvero lo scontro tra Obi-Wan e Maul, quindi dovendo escludere lo zabrak come villain chi rimane?

Gli inquisitori

Gli inquisitori visti in Rebels e nel romanzo “Ahsoka” avevano fondamentalmente un unico scopo: trovare i sopravvissuti all’ordine 66 ed eliminarli definitivamente. Ahsoka, pur non essendo una jedi, vi si imbatte piuttosto spesso, quindi non sarebbe da escludere uno scontro tra lei e uno di questi villain, o addirittura uno scontro tra due inquisitori e Ahsoka, magari aiutata da Obi-Wan proprio su Tatooine.

L’Impero

Il vero grande nemico resterà sempre uno solo: l’impero galattico. Come per Rogue One potrebbero esserci nuove figure imperiali come principali antagonisti, con la presenza di personaggi già visti, ma con un minutaggio ridotto (penso sopratutto a Tarkin e Krennic) e senza che nessuno possa intuire chi sia realmente Obi-Wan (Tarkin, in Episodio IV è piuttosto netto e chiaro a riguardo).

Da escludere a prescindere (si presume, poi non si sa mai) Vader. Siccome non sa nulla della fine che ha fatto il suo vecchio maestro, la sua presenza potrebbe facilmente stonare e porre dei problemi. Non prenderei in considerazione un banale cameo, anche perché se Vader è sullo schermo qualcosa di significativo deve farlo per forza.

Analizzati dunque i vari personaggi che speriamo di vedere sorge un altro quesito: come si collegherà questo film ai nuovi prodotti dell’universo di Star Wars?

Il diario del vecchio Ben

Nella serie a fumetti Star Wars, Luke Skywalker trova il diario del vecchio Ben Kenobi e ogni tanto lo sfoglia leggendo le avventure scritte dal suo maestro. Sarebbe simbolica una scena in cui Obi-Wan scrive qualcosa sul suo diario da tramandare a Luke.

Il legame con Rey e l’esilio di Luke

Ne “Il Risveglio della Forza” Rey, quando tocca la spada di Luke, vede molte immagini e ascolta diverse voci, tra cui proprio quella di Obi-Wan, che le dice: “Rey, questi sono i tuoi primi passi”. Possibile dunque un qualche indizio sul loro legame (non per forza di parentela), che magari verrà approfondito in episodio VIII, dove possiamo ipotizzare che Obi-Wan e Yoda comunichino ancora, tramite la forza, con Rey.

Se invece alle basi della fuga di Luke ci fosse qualche scoperta del vecchio Ben? Ne “Gli Ultimi Jedi” Luke afferma che il tempo della fine dei jedi è giunto, possibile che Obi-Wan avesse scoperto qualcosa sui jedi che nessuno sa?

Di certo, come sottolineato da EW, un collegamento tra Kenobi e il futuro dovrebbe esserci.

La chiesa della forza

La Chiesa della Forza è un movimento di cui è sicura la presenza in età imperiale: i fedeli credono in un ritorno dei jedi per ristabilire l’equilibrio e la pace. Alcuni esponenti già incontrati nei film sono i guardiani dei whills in Rogue One e Lor San Tekka in Episodio VII. Si spera che un argomento del genere possa essere affrontato e approfondito in questo film – magari con qualche incontro segreto tra qualche esponente di spicco, indirizzato verso posti di cui conservare la memoria da Obi-Wan.

Chiaramente queste sono solo ipotesi di noi fan, nulla di certo o assicurato. Manca ancora tantissimo all’uscita di questo film (prima del 2020 non se ne parla) e non sappiamo ancora nulla se non che sarà probabilmente realizzato, quindi non ci resta che aspettare.

Nell’attesa, fateci sapere se vi piacerebbe vedere un qualcosa di quelle menzionate nell’articolo o che magari non ci sono venute in mente.

Seguiteci sui social per rimanere sempre aggiornati sulle notizie e su altre curiosità del mondo Star Wars:

https://www.facebook.com/GuerreStellari.Net/

https://www.instagram.com/guerrestellari_net/

Il nuovo canale Telegram: @gsnet o tramite link https://t.me/gsnet

Facebook Comments

You Might Also Like

image
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: