Han Solo: A Star Wars Story

I film che hanno ispirato Solo: A Star Wars Story e come lo hanno fatto

Lawrence Kasdan, ri-assunto da George Lucas per lavorare alla pellicola su Han Solo da prima del passaggio della Lucasfilm alla Disney, parla con il figlio Jon delle pellicole che sono state da ispirazione durante la realizzazione di Solo e di come lo siano state.

Ma, prima di entrare nel merito, una piccola digressione su quanto siano stati impegnativi gli ultimi anni per colui che ha anche co-sceneggiato Episodio VII:

Quando lo abbiamo finito, ero come prosciugato. Ho detto ‘Non so, vogliamo ancora fare questa pellicola su Han?’. La loro risposta è stata che volevano andare assolutamente avanti. Ho detto che potevamo coinvolgere mio figlio, Jon, che è pieno di entusiasmo e ricco di idee per la Saga. Ha anche diretto due film e fatto altre cose. Un suo aiuto mi avrebbe dato una mano. Ed è quello che è successo. Hanno fatto un accordo con Jon, con cui abbiamo continuato a scrivere per tre anni.

I due, proprio come George Lucas negli anni ’70, hanno deciso di prendere alcune pellicole come riferimento per realizzare la loro opera. Iniziamo da…

Treasure Island

No Merchandising. Editorial Use Only. No Book Cover Usage.
Mandatory Credit: Photo by Disney/RKO/Kobal/REX/Shutterstock (5878710b)
Bobby Driscoll, Robert Newton
Treasure Island – 1950
Director: Byron Haskin
Disney/RKO
USA
Film Portrait
Stevenson, Rbt Louis
Action/Adventure
L’Ile au trésor (1950)

Una delle cose di cui io e Larry abbiamo parlato fin dall’inizio è a quali storie volevamo ispirarci. Una che abbiamo immediatamente riletto è stata l’Isola del Tesoro di Robert Louis Stevenson, perché volevamo che la storia fosse l’avventura di un ragazzo ma di uno che incontrasse dei personaggi dagli scopi dubbi e che, attraverso questi incontri, maturasse come adulto.

In Solo, Tobias Beckett è una sorta di Long John Silver, un fuorilegge da lungo tempo alla ricerca di un ultimo grande colpo e che coinvolge un giovane Jim Hawking per riuscirci.

Heat

 

A riguardo ne parla Lawrence:

Abbiamo parlato del rapporto tra Val Kilmer e Roberto De Niro in Heat, dove c’è una sorta di vecchio, saggio criminale e poi un qualcuno che sta imparando i rudimenti. Volevamo che questo film avesse quella sensazione e quella spacconaggine. Nessuno è affidabile. C’è sempre una possibilità di tradimento. E volevo prendere quello che è un intelligente uomo di strada ma molto innocente e giovane e capire come potessimo farli iniziare il viaggio che lo porterà ad essere il personaggio che vediamo nella cantina.

Unforgiven

No Merchandising. Editorial Use Only. No Book Cover Usage.
Mandatory Credit: Photo by Warner Bros/Kobal/REX/Shutterstock (5885182v)
Clint Eastwood
Unforgiven – 1992
Director: Clint Eastwood
Warner Bros
USA
Scene Still
Western
(See F9 Note)
Impitoyable

Jon Kasdan:

C’è una sensazione in Unforgiven tra il ragazzo e Clint che coglie bene il tipo di rapporto a cui eravamo interessati. Ovviamente, è un film molto più cupo di quanto lo sia Solo.

The Big Lebowski

The Big Lebowski (1998)
John Goodman (L) and Jeff Bridges

Larry ed io siamo entrambi grandissimi fan dei fratelli Coen e abbiamo parlato molto di loro come riferimento,

dice Jon, che prosegue sottolineando che hanno anche osservato Miller’s Crossing:

Abbiamo provato a creare un crime movie dove un nostro personaggio sta entrando in un mondo criminale dove ci sono già vicende, relazioni e complicazione in corso e volevamo che si trovasse ad affrontare molte più rivalità di quanto si aspettava all’inizio della storia.

Solo dà quella sensazione di mondo criminale, con le sue stranezze, le sue sorprese e con le persone che fanno dei passi falsi. The Big Lebowski è un fantastico esempio perché Solo ha un tono molto più instabile di altri film di Star Wars.

Gangster No.1

Gangster No. 1
Pictured: Paul Bettany

A riguardo, è particolarmente curioso come Paul Bettany abbia ispirato con la sua interpretazione di 18 anni (era un pericoloso super criminale), quella di Dryden Vos in Solo. Il ruolo era di Michael K. Williams ma le riprese aggiuntive hanno cambiato i programmi.

Gangster No. 1 è un film selvaggio in cui Paul è fantastico. E’ una combinazione di classe, spacconaggine e pericolo reale, che penso sia una cosa fantastica e che porti benissimo.

A differenza di Tobias Beckett, che cerca un grande colpo, Vos è già un boss sicuro del suo status:

E’ molto più inserito in quel mondo rispetto a chiunque altro incontreremo nel film. Il personaggio di Woody è un criminale con una carriera anche ma sono in posizioni diverse, proprio come un film tipo Layer Cake, dove vedete un personaggio tipo Michael Gambon, che è un po’ più avanti. Dentro al mondo criminale non ci sono gerarchie. Ci sono persone che hanno il potere e altre che cercano di stare in vita.

Quale di questi film già conoscevate e quali intendete vedere nell’attesa che arrivi Solo: A Star Wars Story?

Fonte: EW

Facebook Comments

You Might Also Like

image
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: