Cosplay Trilogia sequel Uncategorized

STAR WARS: il Cosplay colpisce ancora – REY

Amici bentornati con la review della terza puntata di STAR WARS: il Cosplay colpisce ancora.

La scorsa puntata abbiamo parlato del personaggio principale della Sequel Trilogy: la nuova eroina della Saga, Rey. A nostro parere, il costume con la quale è stata presentata al mondo in Episodio VII costituisce uno dei più bei concept di costume della Saga.

E mi direte: ma stai scherzando? Dove metti i costumi della Prequel Trilogy? Avete ragione, eccome se ce l’avete. Ma qui non si parla di qualità del tessuto, di stoffe particolari, di colori e sfarzo, bensì di idea.

L’idea che sta dietro al costume della giovane Rey è perfetta ed in linea con il personaggio presentato. Rey è una mercante di rottami che vive su Jakku: abbandonata dalla famiglia quando era piccola, è cresciuta praticamente da sola ma non ha mai smesso di aspettare i suoi genitori.

Le difficoltà affrontate durante la sua vita, si riflettono così anche sul suo costume. Scopriamolo insieme.

Il costume di Rey è piuttosto complesso ed ha diverse versioni: quella che abbiamo presentato è la versione Scavenger (mercante di rottami), non solo perché è quella che noi come gruppo abbiamo (Star Wars Cosplay Treviso), ma anche perché la più bella.

Siamo partiti parlando dell’acconciatura di Rey, caratterizzata da 1 ciocca e 3 semicode che formano un gioco particolare ed inedito molto bello e a tratti elegante e raffinato.

COSTUME

Il nostro costume è stato acquistato ed è composto da un paio di pantaloni stile pinocchietto con dei lacci da girare attorno al polpaccio, una maglia a maniche corte, delle fasce di tessuto pieghettato lunghe fino alle caviglie, turbante e fasce per le braccia. Il tutto dal colore panna/beige (meglio se sporcato e tendente al tortora scuro). Al costume in tessuto si aggiungono poi degli accessori quali le cinture con sostengono il borsello, i guanti, un polsino, gli occhiali, lo zaino, il bastone ed ovviamente gli stivaletti.

ZAINETTO

Lo zaino era in dotazione con il costume, mentre gli accessori sono stati creati da noi con materiali di recupero. Munizioni, detonatori, bottiglie ed altri attrezzi sono stati costruiti con materiali provenienti dal mondo dell’idraulica: tubi degli aspirapolvere, copri rubinetti, piedini per cucina, tubi di scarico, tappi idraulici, ecc.

BASTONE

Il nostro bastone è un props che abbiamo acquistato da un artigiano costruito con un tubo di plastica per cavi elettrici e smontabile. Il bastone si può comprare anche in kit da verniciare (pezzi creati con stampante 3D). Una chicca: prima dell’uscita del film si pensava che la parte superiore del bastone fosse stata creata con l’elsa della spada laser di Darth Maul.

OCCHIALI/MASCHERA

Abbiamo creato la maschera partendo da una maschera da sci junior che è stata rivestita con un asciugamano color beige; alla parte anteriore è stato cucito un ulteriore tessuto più chiaro al quale sono stati applicati delle parti in plastica. Le lenti sono state ricavate da lenti verdi di un paio di occhiali da sole. Probabilmente le lenti della maschera originale sono state create con le lenti recuperate di uno storm. La chicca è sicuramente la luce che abbiamo applicato nella parte dx.

STIVALI

Partendo da un paio di stivali stile UGG (ma vanno bene quelli più economici), abbiamo applicato (con colla a doppia spalmatura) e cucito un tessuto simile al panno color marrone. Al tutto abbiamo aggiunto borchie, inserti in pelle e lacci (di spago).

La nostra Rey fotografata da Giancarlo Bigolin (alias Tarkin)

Queste sono le props che abbiamo creato o modificato noi. Si tratta di un costume che ci piace molto e che più di tutti è simbolo del lavoro manuale del nostro Stefano.

La terza puntata (guardala QUI) è stata un successo perciò non possiamo che invitarvi alla terza. Vi aspettiamo martedì 15 maggio a partire dalle 21.00 sempre LIVE su gs.net.

Che la Forza sia con Voi!

 

 

Facebook Comments

You Might Also Like

image
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: