Animazione Serie TV

Star Wars Resistance: le opinioni della nostra redazione!

Con il trailer di ieri abbiamo potuto gustarci un primo assaggio della tanto attesa serie animata Star Wars: Resistance.

Come per ogni nuovo prodotto riguardante la Galassia Lontana, Lontana i fan di tutto il mondo si sono sentiti chiamati ad esprimere il proprio giudizio sulla serie che debutterà il prossimo 7 ottobre su Disney Channel; come sempre, il web si è diviso in base alle opinioni di ognuno.

Molti gli scettici, altrettanti gli astenuti, pochi gli entusiasti. Forse è lo stile grafico troppo cartoonesco, forse la carenza di riferimenti ai topoi classici della saga all’interno del trailer, ma Resistance sembra non aver convinto gli appassionati.

In tutto il marasma di opinioni esplose sul web, anche noi di Guerrestellari.net abbiamo voluto dire la nostra dopo aver attentamente analizzato il trailer.

 

Le opinioni a caldo della nostra redazione su Star Wars Resistance

Damiano Lollobrigida

Un minuto scarso di trailer naturalmente è troppo poco per giudicare, ma le prime impressioni che ho avuto di questa serie non sono positive. Lo stile di animazione scelto non mi convince e il target sembra più bambinesco sia di The Clone Wars che di Rebels.
Il periodo è interessante e da approfondire assolutamente, si spera che uscirà fuori qualcosa di interessante, ma l’hype è minimo.

Federico Bracchi 

Partiamo dalle cose buone di Star Wars Resistance: i disegni e l’animazione. Erano stati annunciati in stile anime e così sembra essere e la scelta della Lucasfilm, anche tramite aziende esterne (vedasi Polygon Pictures), di esplorare nuove opportunità non posso che vederla con favore e curiosità. Saranno soprattutto questi aspetti a spingermi a guardare e non perdermi una puntata della serie (ovviamente lo avrei fatto comunque) che, purtroppo, a livello di storia ed “epica starwarsiana” non penso potrà offrire molto. Non vedetelo come un giudizio affrettato, sarò solo felice se mai questa prima impressione dovesse mutare, ma è ciò che mi ha trasmesso questo teaser trailer: tanti momenti carini ma nulla mi è stato trasmesso. Dopotutto, l’ambientazione poco prima de Il Risveglio della Forza non fornisce grandi possibilità di manovra (almeno apparentemente). In ogni caso, tra circa un mese e mezzo arriveranno tutte risposte, alla peggio non sarà una serie che mi appassionerà e sarò solo felice per quelli che se la godranno più di me, in attesa di tutto quanto dovrà arrivare nel 2019!

Gabriel Valenti

Sessanta secondi sono veramente pochi per giudicare un programma, e stavolta a differenza del primo trailer di Rebels (che vi invito a riguardare) non hanno giocato con i nostri sentimenti con canzoni della saga, o mostrando esclusivamente azioni frenetiche.
Rimane indubbiamente un prodotto indirizzato ai più piccini, ma a me basta che come serie contenga qualche chicca per colmare il Post Episodio VI!

Matteo Terenzi

Nonostante quanto poco mostrato all’interno del trailer di lancio, Resistance sembra porre buone basi narrative pensate per colmare quel “buco” tra Episodio VI ed Episodoo VII che da anni ci perseguita. Le animazioni, volutamente ispirate allo stile anime, sono una totale novità per l’universo narrativo riguardante la Galassia Lontana, Lontana, e già questo mi fa vedere di buon occhio questa nuova saga. Tutto ciò che è nuovo e fresco, merita secondo me attenzione. Per quanto riguarda i contenuti non ho aspettative troppo alte; non ci si può aspettare temi maturi da uno show indirizzato ad un pubblico molto giovane. Allo stesso tempo sarà interessante seguire le vicende degli eroi della Nuova Repubblica, e scoprire finalmente (spero vivamente) come il sistema sia crollato di nuovo sotto l’oppressione filo-imperiale del Primo Ordine. Diamo il tempo a questo show di mostrarsi. Non sarà facile con Rebels e TCW come predecessori-colosso e con una live action ed una nuova stagione di The Clone Wars previste per il 2019; Resistance mi ha convinto? Non posso dirlo. Sicuramente mi ha incuriosito.

Rebecca Sergi

 Il trailer di per sè non mi ha detto niente perché non ha svelato niente di più di ciò che già si sapeva dal plot. Solitamente non sono abituata a questo nuovo tipo di grafica, sembra la pre-produzione di un videogioco, la trovo approssimativa per esempio nei dettagli del viso. In ogni caso, questa è solo un’impressione estetica, spero che le varie puntate mi invoglino a seguire la serie e che sia una spy-story godibile, per quanto indirizzata verso un pubblico più giovane.

Facebook Comments

You Might Also Like

image
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: