Ipotesi da non sottovalutare per i motivi che verranno accennati, i presupposti esposti e, soprattutto, i precedenti nella cinematografia. So che il titolo può sembrare abbastanza provocatorio (maledizioni all’indirizzo di chi scrive sono preventivate) ma rileggendo cosa circola in rete da un po’ di tempo, credo che l’argomento possa essere oggetto di riflessione e, perché no, di discussione.

Mark hamill – Sebastian Stan

Nel dicembre scorso, in un post pubblicato su Cnet.com l’autore, Roger Cheng, titolava “Un reboot di Star Wars è inevitabile dopo Rise of Skywalker. Quello che voglio”, riportando diverse motivazioni, tra le quali la tendenza attuale di continui reboot e remake al cinema e l’opportunità con essa di poter fare alcune correzioni perché, come spiega l’autore del post, “L’universo di Star Wars abbraccia uno straordinario assortimento di shows, romanzi, videogiochi e altro, ma i film non sono perfetti…”. In particolare lamenta la pianificazione consapevole dei capitoli come avvenuto invece nel Marvel Cinematic Universe, suggerendo il nome di Kevin Feige per pianificare una eventuale produzione di tutti e nove i film, in maniera di connetterli in un arco narrativo più coeso; lacuna riscontrata soprattutto negli ultimi tre episodi della saga.

Collieder.com, il 16 maggio scorso, intitolava un post I prequel di “Star Wars” dovrebbero essere rifatti? nel quale l’autore Matt Goldberg riferiva che la debolezza dei prequel lo avevano portato a vagliare tale possibilità, in considerazione  del fatto che ora, essendo la Disney proprietaria di Lucasfilm, titolare dei diritti Star Wars, potrebbe tranquillamente farlo.

E’ del 12 giugno scorso il post apparso  su Comicbook.com intitolato Disney dovrebbe rifare i film della trilogia originale di Star Wars, in cui l’autore, Kofi Outlaw, sostiene che dopo Episodio IX la saga degli Skywalker è giunta al termine, ma ciò non significa che abbia raggiunto la chiusura, suggerendo l’opzione che “Disney dovrebbe rifare la trilogia originale di Star Wars, per il bene del franchise e dei suoi fan”. I punti chiave a sostenere tale opzione sono fondamentalmente:

Billie Lourd – Carrie Fisher
  • Preservare gli Star Wars Originali, argomento dibattuto da una larga fetta del Fandom dopo la pubblicazione della Special Editions, in cui Lucas ha arricchito i film originali con effetti visivi moderni, nuove scene e persino grandi cambiamenti al canone precedente (Han Shot First!).
  • I prequel sono quasi dei reebot del franchise, in termini visivi e di formato, molto più in linea con la trilogia Sequel. Dal momento che Star Wars si è già dato un nuovo inizio nel 21 ° secolo, perché non completare il processo e rendere The Skywalker Saga un set di film visivamente coesi aggiungendo una versione moderna dell’OT alla line-up?
  • Gli attori, come ha già evidenziato la community di Star Wars, Sebastian Stan potrebbe essere un gradito sostituto di Mark Hamill nel ruolo di Luke Skywalker. La figlia di Carrie Fisher, Billie Lourd, potrebbe riscuotere il favore dei fan interpretando una versione moderna di Leia. Vengono citati Alden Ehrenreich per il ruolo di Han Solo (c’è un seguito di cultori che chiedono il suo ritorno al franchise) così come per il Lando Calrissian di Donald Glover.
  • Correggere la continuità,uno dei maggiori problemi che ha afflitto i film della saga, nei quali si notano alcune discrepanze tra la trilogia originale e quella sequel, per culminare poi nel divario creato dalla trilogia nata sotto Disney, la meno aderente alla trilogia originale di Lucas.
Harrison Ford – Alden Ehrenreich

Secondo le teorie citate sopra, una nuova versione della Trilogia Originale di Star Wars avrebbe davanti a sé la visione completa dell’intera Saga con la consapevolezza del canone. In tale ipotesi, potrebbe quindi dare molto più peso ai dettagli e dedicarsi maggiormente a nuove scene, ai personaggi ed alle trame.

La reazione istintiva è che questa idea di remake Disney ridimensiona in qualche modo i film originali di Star Wars – ma è piuttosto il contrario. Nel caso la Disney dovesse rifare l’OT, preserverebbe per sempre i film originali di Lucas, che hanno ispirato un riavvio del franchising più ampio con i Prequel. Non sarebbe più necessario mettere mano ai tagli originali di Lucas, poiché il punto centrale dei film di Lucas sarebbe rappresentare la cultura cinematografica del loro tempo, mentre i film Disney sarebbero un set completo a sé stante.

Bille De Williams – Donald Glover

Analisi personale

Ritengo che il remake (NON REEBOT) di questi film, con una solida storia globale di base, offre l’opportunità di appianare le incoerenze della serie, da piccoli errori di continuità fino al divario tecnologico (di oltre 40 anni) che differenziano la realizzazione filmica della saga.

Condivido l’idea che Il reebot della trilogia prequel potrebbe riesaminare la creazione del cattivo più iconico del cinema, Darth Vader, e la tentazione di Anakin Skywalker. Personalmente avrei preferito vedere la storia di Anakin come un adolescente problematico, sviluppando la sua vita giovanile, seguendo i suoi passi nel cammino Jedi fino a giungere alla sua tragica caduta nel Lato Oscuro, approfondendo nei tre film l’evoluzione del personaggio; cosa che, a mio avviso, è stata del tutto tralasciata.

Un remake della Trilogia Original potrebbe anche rappresentare l’opportunità di “correggere” alcune lacune lamentate da molti fan della saga. In particolare i ruoli di cattivi come Vader e Palpatine potrebbero essere molto più definiti e la scrittura degli eroi della Trilogia originale come Luke, Han e Leia potrebbe essere aggiornata per adattarsi meglio alle versioni più vecchie, moderne e complesse che abbiamo incontrato nella Trilogia Sequel.

La trilogia finale potrebbe rappresentare meglio la generazione futura che preserverà la Repubblica che Luke, Leia e Han hanno combattuto così duramente per costruire, prendendo magari spunto dai romanzi che compongono le trame delle storie non canoniche, ormai definite “legends”, che personalmente ritengo essere un’ottima base a cui ispirarsi.

In conclusione, se qualcuno dovesse domandarmi: sei favorevole ad un remake/reebot di Star Wars?…. Risponderei:

Un remake? Si, forse…..

Un reebot?…..Ma anche NO!… grazie!

Voi che ne pensate?

Di seguito una divertente clip tratta da Jay & Silent Bob Reebot che spiega la differenza tra reebot e remake

 

 

 

ADVERTISEMENT
Next Post