E’ arrivato ed ha fatto il botto che speravamo. Parliamo, ovviamente, dell’intensissimo trailer di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, che ci apprestiamo ad analizzare frame per frame!

Il trailer

L’analisi

Il trailer si apre dedicandosi al Primo Ordine e al suo personaggio principale: Kylo Ren. Entrambi – come ricorderete – erano stati lasciati decisamente da parte nel primo teaser della pellicola.

Nel secondo screen, i mezzi – sollevando la polvere rossa caratteristica di Crait – si preparano chiaramente alla battaglia, apparentemente all’alba.

Tutto questo è accompagnato dalla voce di Snoke (Andy Serkis in originale) che afferma:

“Quanto ti ho trovato, ho visto un potere, grezzo e indomito.” 

Questa breve sequenza non può non riportarci alla mente l’iconica scena durante cui Anakin Skywalker, ormai passato al Lato Oscuro, si accinge ad entrare nel Tempio Jedi di Coruscant per eliminare tutti i Jedi presenti. Il riferimento al nonno sembra essere chiaramente voluto, considerata l’indole di Kylo Ren.

Dopo un breve stacco, riprende a parlare Snoke, ricollegandosi con quanto detto precedentemente.

“E oltre a questo, qualcosa di veramente speciale”

Cos’ha di veramente speciale Kylo Ren? Ma siamo sicuri che parli a questo personaggio e non a Rey, che incontreremo successivamente?

Rey che è – guarda caso – è anche protagonista della significativa scena immediatamente successiva, in cui assistiamo all’accensione dell’iconica spada laser appartenuta ad Anakin e successivamente a Luke.

Dopo il classico logo Lucasfilm, una serie di riprese in rapida sequenza.