Durante la nostra prova del gioco Star Wars Jedi: Fallen Order abbiamo potuto mettere le mani sul gamepad Nacon Asymmetric Wireless Controller prodotto con Licenza Ufficiale Sony. Ecco come si comporta!


Confezione molto pulita che mostra il gamepad in tutto il suo splendore, all’interno è presente il dongle USB necessario alla connessione con la console, un cavo USB-micro USB per la ricarica e qualche piccolo foglio informativo. La connessione avviene solo in modalità wireless, sia su PS4 che su PC

Statistiche alla mano promette fino a 7 ore di autonomia con una ricarica, autonomia residua indicata con un LED sul pad. La posizione degli analog è appunto asimmetrica, in stile controller Xbox One. Questo, unito a delle dimensioni di poco superiori al pad originale, permette di avere una ergonomia molto migliore facilitando le sessioni di gioco. Le levette sono molto reattive e sensibili, di gran lunga più versatili di quelle del pad originale. I trigger posteriori sono più grandi e presentano una sorta di curvatura che consente una migliore presa con le dita e un loro migliore utilizzo. I motori di vibrazione sono decisi ma molto morbidi, veramente ottimi e per nulla fastidiosi.

Come per il pad originale sono presenti tutti i tasti standard: share, options e il touch pad sono nelle stesse posizioni del classico Dualshock 4.

  • paragone nacon asymmetric wireless con pad ps4 e xbox one
  • paragone nacon asymmetric wireless con pad ps4 e xbox one
  • paragone nacon asymmetric wireless con pad ps4 e xbox one

È presente un jack 3,5mm per la connessione delle cuffie così da avere meno cavi di fronte a noi durante le sessioni gaming. Sulla parte posteriore non sono presenti tasti per macro come negli altri controller Nacon più professionali e costosi ma è presente un tasto per avere un feedback sulla batteria e il tasto reset.

Il gamepad è stato utilizzato durante le lunghe sessioni su Star Wars Jedi: Fallen Order, la cui recensione trovate cliccando qui. Mai una disconnessione o incertezza e rispetto al Dualshock 4 la sua comodità e migliore ergonomia sono state di aiuto per poter giocare più a lungo senza stancare l’impugnatura. Quest’ultima parte, va sottolineato, è molto soggettiva in quanto dipende molto dalle dimensioni delle vostre mani.

Conclusioni

In definitiva è un prodotto ottimo sotto tantissimi punti di vista, unica nota dolente l’assenza della connessione cablata. La presenza degli analogici asimmetrici però lo rendono un vero bestbuy, soprattutto vista il costo molto simile al gamepad Sony. Lo potete trovare su Amazon ad un prezzo eccezionale!

Vi ricordiamo di seguirci sulle nostre pagine FacebookInstagram e sul nostro canale YouTube! Non per ultimo di iscrivervi al canale Telegram per ricevere una notifica ad ogni nostra nuova pubblicazione!

ADVERTISEMENT
Gianluca Checcarini

Gianluca Checcarini

Nato nel 1993, cresciuto a pane, Pokémon e onde energetiche saltando tra Game Boy e Playstation. Starwarsiano da metà anni 2000. Nerd a tutto tondo.

Next Post