Dopo la nostra recensione dedicata all’episodio che ha presentato The Mandalorian ai fan, conquistandone e convincendone la gran parte, è ora il turno di The Mandalorian 1×02!


The Mandalorian 1×02 – Il potere della fotografia

[Gianluca] Silenzio, parlano le immagini. Potrei riassumere con queste parole The Mandalorian 1×02. La seconda puntata della stagione prosegue sui toni della prima. Il Mandaloriano deve completare la missione assegnatagli riportando a casa il “pacco”. Alla regia Rick Famuyiwa cambia rotta rispetto alle riprese strette del primo episodio. Campi larghi, sequenze lente ma fitte di significato. Azione al punto giusto con ritmi veloci e senza momenti filler. Pochi dialoghi concentrati in un paio di scene. Ancora una volta un grandissimo Pedro Pascal che con i soli movimenti di corpo e di testa riesce a comunicare molto più di quanto possa sembrare possibile per un uomo in armatura. Centrale all’episodio, e probabilmente all’intera serie, è il rapporto che si sta instaurando tra lui e quello che dovrebbe essere solamente l’obbiettivo di un incarico. Da una parte il Mandaloriano pare avere solo un interesse “professionale”, dall’altra iniziamo ad intravedere un legame che sta andando oltre, tutto da scoprire e approfondire.

Musiche sempre sul pezzo che accompagnano e trasportano lo spettatore durante i 30 minuti circa di episodio. Ancora una volta il mix tra elementi Prequel e Original fa da padrone alle sequenze ambientate si nel deserto, ma che ti fanno sentire a tuo agio come non mai.

Nulla da aggiungere sulla parte finale dell’episodio, letteralmente da pelle d’oca, e che da una carica emotiva che un fan di Star Wars come me non sentiva da tanto, troppo tempo!

Menzione d’onore alla fotografia di The Mandalorian 1×02. Non vedo l’ora di gustarmi la terza puntata che si prospetta eccezionale!

[Rebecca] Qualsiasi altra produzione avrebbe presentato queste prime due puntate come un unico arco da sessanta minuti. E invece no, la coppia vincente Favreau/Filoni ha deciso di farci godere un po’ per volta. Perché alla fine di goduria si tratta, sia narrativa che visiva.

Dopo un inizio che ha letteralmente scosso i fan presentando qualcosa di unico nel suo genere, The Mandalorian 1×02, pur dal ritmo più tranquillo, vanta una fotografia oserei dire incomparabile rispetto ad altri prodotti Star Wars. Bastano le inquadrature e i nostri due protagonisti preferiti nel deserto per darci l’idea della difficoltà della missione, della profondità dei personaggi: i loro segreti, i loro limiti, la diffidenza e la fiducia che emergono già solo da questo primo rapporto.

The Mandalorian 1×02 ha un ritmo più tranquillo rispetto all’episodio d’esordio, sì, ma cerchiamo di non abituarci troppo! Il finale, com’è stato detto già altrove in questa Galassia, è la promessa di un’avventura che sta per iniziare… chissà cosa ci aspetta nella prossima puntata!

The Mandalorian 1x02

[Federico] Le sensazioni suscitate dal primo episodio diretto da Dave Filoni sono state alte. Con queste deve confrontarsi Rick Famuyiwa, volto che si affaccia per la prima volta alla regia di Star Wars. La scelta di Lucasfilm di puntare su di lui, si rivela azzeccatissima. The Mandalorian 1×02 è un episodio limitato nei dialoghi, ancor meno rispetto al primo, ma ricco di amore per le immagini. La puntata corre, anche nei momenti più calmi, per tutti i suoi circa 35 minuti, con un’attenzione elevatissima alla fotografia e una bellezza disarmante di alcune scene. E’ quello che cerco in Star Wars, è quello che voglio in Star Wars: la potenza delle immagini e le emozioni che riescono a suscitare, anche non essendo legate a colpi di scena o sorprese particolari, seppur presenti alla conclusione di questo magnifico episodio.

E’ esattamente quello che ho ritrovato nella realizzazione della puntata da parte di Rick Famuyiwa, sempre sulla sceneggiatura di Jon Favreau. The Mandalorian 1×02 è una puntata semplice, concreta e senza fronzoli, mi ha conquistato. Anche in questo caso una colonna sonora non particolarmente coinvolgente.

[Pierpaolo] The Mandalorian 1×02: seconda puntata, secondo round, seconda scorpacciata di qualità. Perché questa serie ha una qualità ed una capacità di stupire che da troppo mancava. Un Mandaloriano e il Bambino, un cacciatore e la sua preda, una missione ed un imprevisto. Questo episodio sfrutta un incidente di percorso per mostrarci qualcosa di magico, senza divagare in cerca di sentimenti e stratagemmi perdi-tempo. Tutto ha un valore, tutto ha sostanza.

Dagli apprezzabilissimi campi lunghi, ai colori del deserto, fino ai primi piani sull’esserino più improbabile della Galassia, tutto fa parte di uno spettacolo unico, dal ritmo concitato e avvincente. Anche questa volta un trama piuttosto lineare ci permette di godere di ogni istante senza porci troppe domande. Spettacolo allo stato puro. Lotta, inseguimenti, battute secche e un po’ di umorismo ci accompagnano per tutta la puntata. Perfino la musica, molto diversa dalla magnifica opera di Williams, ha un suo stile. Fatica un po’ forse ma un paio di motivetti hanno già fatto breccia nel mio cuore.

E ancora una volta tutto finisce in quello che sembra essere il tempo di mangiare uno yogurt! Ma cosa sta succedendo? Che cosa sta succedendo? Succede che The Mandalorian ha stravolto i fan di Star Wars, per sempre… “Suuuuuga!!!

The Mandalorian 1x02

[Manuel] SUUGA! SUUGA! SUUGA!
Per quanto mi sembrasse impossibile questo secondo capitolo va ancora più in alto del primo.
The Mandalorian 1×02 riconferma il mood western della serie, dando uno spessore e un alone d’altri tempi ai personaggi e alle ambientazioni. È meraviglioso come le scelte registiche e di fotografia riescano a raccontare molto di più delle battute stesse dei personaggi, che sono quasi assenti dall’episodio.Trovo personalmente incredibile questa puntata sotto tantissimi aspetti, uno dei quali è la narrazione visiva creata dal regista, dando ancora più “potenza” a un elemento ben noto in Star Wars: la Forza. Non mancano anche qui le citazioni alla OT -le definirei incredibilmente dirette e ben fatte- e a tantissimi altri film; cito Indiana Jones e Batman tra i tanti. Capitolo decisamente incredibile con alcuni -da oggi- dei miei momenti preferiti in Star Wars.

[Gheb] Ammetto che è uno sforzo non scrivere solo “Ma di cosa stiamo parlando??? Che meraviglia di episodio!!! Mando & The Child Forever!” e cercherò quindi di dare più spessore alle mie parole, analizzando meglio le circostanze.

Ritroviamo il buon Mando con questa nuova “spalla” e devo ammettere che come Team si vede che sullo schermo funziona benissimo. Nonostante la breve conoscenza del personaggio, in numerose situazioni mi sono ritrovato ad urlare lo schermo preoccupato per l’incolumità di Baby Yoda…
Ciò che funziona di Mando è che il suo personaggio fallisce. Sicuramente capace, ma ha imprevisti, rischia la vita, viene sfidato, perde, si rialza, è arrogante e tutto questo permette una maggiore immedesimazione nello spettatore.

Il combattimento contro il Mudhorn per me è il momento TOP dell’episodio, ed oltre alla già lodata colonna sonora, il mio plauso va nell’aver ricreato una situazione che ricorda Episodio II senza farne il verso.
Menzione d’onore all’assalto al cingolato Jawa, che non ho mai personalmente apprezzato come esseri, ma finalmente si vedono gli assi nella manica e la pericolosità di questi razziatori e del loro veicolo.

The Mandalorian 1x02

[Fede] Dopo la rivelazione finale della prima puntata, il Mandaloriano si appresta a riconsegnare la sua taglia. Un particolare, però: la sua nave è stata smantellata da dei…. JAWA? Ma come, non erano solo su Tatooine? Eh no: ci sono Jawa anche su questo pianeta sconosciuto! Questo è il potere di Mandalorian, riuscire a connettersi con elementi iconici del passato e dar loro nuova vita.

Da subito si vede che tra il Mandaloriano e il Bambino c’è del feeling: Mando, che si rivela un uomo di buon cuore, lo protegge per ben due volte tra la scorsa puntata e questa 1X02. Cosa ne sarà del rapporto tra i due? Ecco cosa ne sarà: il piccolo si mostra riconoscente nei confronti del Mando e a sua volta, con un’altra inaspettata ed esplosiva rivelazione, usa nientepopodimeno che LA FORZA per salvare il suo ”nuovo amico”! Dopotutto cos’è Star Wars senza la Forza?

The Mandalorian 1×02, in conclusione, riesce alla perfezione a rimanere al passo con la prima, tramite l’azione mozzafiato, le avvolgenti musiche e il rapporto tra il Bambino e il Mando che va sempre più a delinearsi. Carichissimo per la terza puntata!

[Alessandro] seconda puntata, un imprevisto costringe il nostro Mandaloriano ad un faccia a faccia con i Jawa.

Prima puntata filler di questa serie, ma ragazzi, che filler!! fondamentalmente succede ben poco, ma dal primo all’ultimo secondo di questa mezzora scarsa non riusciamo a mollare gli occhi dallo schermo. C’è tutto, ironia, azione, Forza. Conosciamo in modo più approfondito i Jawa, la loro ironia, e anche qualche parola della loro lingua (Suuga!). Il nostro Mando si conferma tosto e duro a morire e baby yoda si consacra a personaggio più tenero della serie.

Come detto all’inizio, un Filler ma il più bel Filler che possiamo vedere in una serie tv. Mandalorian ha messo la quarta, ed è partito alla grande. Quando esce la terza?!

ADVERTISEMENT
Federico Bracchi

Federico Bracchi

Nella vita faccio il medico, appassionato di sport (Calcio e Basket, soprattutto) e Star Wars. Ricordate: guardare un film di Star Wars al giorno, leva il medico di torno!

Next Post