Siamo quasi giunti al termine della prima stagione, eccoci a The Mandalorian 1×07: La resa dei conti. Che sorprese ci riserva questa penultima puntata? Qui trovate la recensione della scorsa puntata!


The Mandalorian 1×07: La resa dei conti

[Rebecca] Ammetto di aver rivisto The Mandalorian 1×07 due volte prima di buttare giù queste righe. Sicuramente le capacità recitative di Pedro Pascal, anche dietro un elmo o tramite un comlink, sono nuovamente da lodare; così come l’altissima qualità dei dialoghi legati all’enigmatico Cliente, un tono decisamente old school difficile da notare anche nella Trilogia Originale. Ma ciò su cui mi vorrei veramente soffermare è Kuiil. C’è da ammettere che nel corso della Saga ci si è sempre soffermati molto sui personaggi umani, rendendo le creature aliene dei personaggi sicuramente di rilievo nel contesto di appartenenza, ma orfani di uno sviluppo del proprio personaggio adeguato.

In una puntata, Filoni e Favreau ci consegnano un alieno in cui ben si fondono bontà, sofferenza, prontezza al sacrificio nei confronti del prossimo come mai avevamo visto prima d’ora in Star Wars. Certo, siamo testimoni della fedeltà di Chewbecca e della saggezza di Yoda, ma questo è ben diverso. Kuiil è alla pari di un qualsiasi protagonista umano visto nel corso della Saga. Ha sofferto silenziosamente, rimanendo non solo fedele alla sua natura gentile, ma anche sempre più saldo alla convinzione che tutti meritino una seconda chance. Anche i più cattivi. Anche chi lo avrebbe annientato senza battere ciglio. Vi ricorda forse qualcuno nel corso delle varie Trilogie?

Soprattutto alla seconda visione di The Mandalorian 1×07, ho apprezzato molto la sua backstory con IG-11. È quasi commovente vedere l’impegno per dare una seconda vita a un droide assassino qualunque. In particolare – e forse qui esagero, e va bene così, lasciatemi spendere le mie ultime parole d’amore nei confronti di questo personaggio – la scena in cui ritrova IG-11 sul campo di battaglia ricorda una Pietà michelangiolesca in chiave galattica, mentre tutto il percorso di ricostruzione dei circuiti mi ha regalato un vibe nostalgico. Un bambino, in un pianeta sperduto, che decide di dedicarsi anima e corpo alla ricostruzione di un vecchio droide abbandonato a sé stesso… è proprio vero che la Galassia è un posto piccolo.

[Gianluca] Ed eccoci alle battute finali. The Mandalorian 1×07 riprende la trama centrale della stagione, abbandonata dopo gli eventi del terzo e, in parte, quarto episodio per arrivare al finale di stagione. Alla regia ritroviamo Deborah Chow che tanto ho apprezzato nel terzo episodio – il mio preferito fino ad ora.

Il nostro Mandaloriano decide di affrontare i suoi nemici faccia a faccia invece di scappare senza meta per la Galassia braccato a vista dai cacciatori di taglie. Dopo aver radunato la nuova squadra composta da Kuill e Cara Dune -introdotti nei precedenti episodi – si appresta ad affrontare il vero nemico della serie, quel Moff Gideon magistralmente interpretato da Giancarlo Esposito e che con pochissime battute riesce addirittura a relegare Il Cliente -che aveva nel carisma e presenza scenica la dote migliore- a personaggio comprimario.

Il ritorno in scena di IG-11 con tutta la sequenza di ricostruzione e “addestramento” fatta da Kuill – qui più che mai visto in chiave paterna – accompagnata da una musica epica ma soave è uno dei picchi di tutta la serie TV, oltre che a livello di lore per quanto riguarda leggi galattiche e programmazione di droidi; ma anche da un punto di vista prettamente evocativo ed emotivo. È l’esempio perfetto di cosa sia Star Wars, nell’arco di tutti i film: speranza, seconda possibilità, redenzione.

La tensione da metà episodio fino alla fine è palpabile in ogni singolo frame e ti tiene col fiato sospeso e con voglia di scoprire sempre di più.

The Mandalorian 1x07

[Federico] L’incipit della puntata è chiaro. Eccoci alle basi del gran finale della prima stagione del Mandaloriano. Infatti, dopo due puntate di transizione, si ritorna al filone principale da narrare. Come risolverà il Mando, e con lui il Bambino, il rapporto con la Gilda dei cacciatori di taglie. Sorprendentemente la proposta giunge da Greef Karga, i cui affari sono crollati a causa della rappresaglia imperiale. Tuttavia, prima di accettare, il protagonista decide di mettere insieme una squadre, riunendo le persone in cui ha riposto fiducia nel suo attuale percorso. E’ cosi che ritroviamo Cara Dune, Kuill e – con lui – anche IG-11, riparato per proteggere e non per uccidere. Gli appassionati dei droidi di Star Wars non possono che essere felici delle sequenze dedicate al riaddestramento dell’unità IG.

Riunita la squadra, The Mandalorian 1×07 parte definitivamente e si fa ricca di momenti di tensione e colpi di scena, che portano all’ingresso di Giancarlo Esposito nel ruolo del Moff Gideon, che si preannuncia essere il vero e futuro villain della serie. Meritevole di menzione, ancora una volta, Deborah Chow, che insieme a Rick Famuyiwa rappresenta una delle sorprese più liete della serie e magari per il futuro di Star Wars.

[Manuel] Siamo arrivati quasi alla fine di questo viaggio insieme a Mando. The Mandalorian 1×07 è una puntata di grandi ritorni, di colpi di scena e di lacrime amare. Credo che questa puntata sia quella che racconta meglio questa serie e di come in così poche puntate abbia creato un’empatia incredibile con i suoi protagonisti. E’ quasi incredibile come personaggi così diversi e un gruppo così eterogeneo funzioni perfettamente, ma il merito di rendere questa puntata speciale non è solo dei “buoni”.

Moff Gideon, finalmente eccolo qui! Lo vediamo arrivare sul suo TIE fighter circondato da una truppa di Death Trooper e un regimento di Stormtrooper. Insomma un ingresso degno di un grande cattivo che sono sicuro ci darà tante, tantissime soddisfazioni. Per la prima volta in tutti questi anni posso dire di aver perso la testa per un ufficiale imperiale. La fine dell’episodio è terribile e straziante. Ancora una volta vanno a segno e fanno uno strike di emozioni lasciando lo spettatore attonito ed incredulo oltre che in lacrime.

The Mandalorian 1x07

[Gheb] Si dice che un buon cattivo è la cosa essenziale per iniziare a raccontare una buona storia. In The Mandalorian 1×07 ci viene presentato finalmente Moff Gideon (Giancarlo Esposito) con il suo meraviglioso Outland TIE, solo verso il finale della puntata. Ed in quei pochi minuti possiamo percepire di avere di fronte un temibile avversario per i nostri eroi.

Colpisce vedere come il Mando, che preferisce sempre agire da solo, ricorrere alle vecchie conoscenze dei precedenti episodi per riuscire a salvare Il Bambino. La riluttanza nel voler affrontare l’Impero da solo, è la prova di quanto teme il suo nemico e riconosce il valore dei compagni. Importante fattore da considerare è anche la release originale dell’episodio. The Mandalorian 1×07 è stata rilasciata infatti il 18 Dicembre 2019, ossia 2 giorni prima dell’uscita americana di Episodio IX. Tenendo fede a questo Il Bambino è il primo a portare la “Cura della Forza” in live-action.

Piccola curiosità finale: per la realizzazione di questa bellissima puntata sono stati coinvolti i legionari della 501st che hanno avuto l’onore di partecipare come Trooper alla serie.
Riuscirà la Mando Gang ad uscire dalla taverna? Quale sarà il fato di The Child? Pochi giorni e lo scopriremo!

[Pierpaolo] Siamo al gran finale! Sì, perché The Mandalorian 1×07 è chiaramente la prima metà di un epilogo che si preannuncia quantomeno combattivo. Tanta carne al fuoco, tanti piccoli dettagli fondamentali, troppi per essere elencati in questa sede. Dalla back-story di Kuill e IG-11, al Bambino che fa una certa cosa; dal ring elettrizzante di Cara Dune, al Moff Gideon, tutto trasuda pathos, quell’attesa docile tra il lampo e il fragore del tuono.

Mando capisce che per proteggere il Bambino non è sufficiente nasconderlo. Il problema va strappato alla radice. Ecco quindi che viene radunata una squadra di tutto rispetto, formata da membri noti della serie. Lo scopo è permettere al Bambino di essere libero e non più braccato. La missione è ad altissimo rischio e diventa man mano più chiaro che questa volta il lieto fine non sembra essere alla portata.

La back-story di Kuiil che ridona vita a IG-11 è davvero bellissima, così come tutto il percorso di questo alieno, strepitoso. Giancarlo Esposito spaventa e affascina nelle vesti del Moff Gideon, regalandoci finalmente la sensazione che Mando abbia trovato qualcuno alla sua altezza. Questa serie era ancora priva di un vero badguy, ma ora c’è. Ora c’è! A The Mandalorian 1×07 non manca nulla, tranne un vero finale, ma per quello ci vediamo tra sette giorni no?

The Mandalorian 1x07

[Alessandro] Eccoci, dopo 6 episodi, siamo arrivati al fatidico finale diviso in due puntate (The Mandalorian 1×07 e 8). Come preannunciato nella precedente recensione, Mandalorian cambia ritmo. Se gli ultimi tre episodi ci sono sembrati un po’ sottotono e abbiamo assistito a storie autoconclusive, qui torniamo al tema principale e al nostro Baby Yoda. Questa puntata va contestualizzata: se ricordate, uscì negli States nella stessa settimana di L’Ascesa di Skywalker, e il collegamento si nota nel momento in cui Baby Yoda usa la Forza per curare una ferita mortale a Greef Karga.

Vediamo inoltre che ciò che rimane dei resti dell’Impero non è poi così poco e tutti danno ancora la caccia a Baby Yoda, personaggio molto importante sebbene non sia ancora chiaro il motivo. L’unica cosa chiara sono i suoi poteri ben al di sopra di qualunque Force user non addestrato, ce lo dimostra anche quando tenta di strangolare con la Forza Cara Dune.

Come detto, The Mandalorian 1×07 è solo la prima parte del gran finale e ci viene introdotto il Moff Gideon scortato da Death Trooper che sanno sempre rubare la scena. Ora non ci resta che attendere venerdì prossimo per il gran finale!

[Fede] Cos’è The Mandalorian 1×07 per me? È il culmine di tutte le piccole storie che ci sono state presentate finora!

Se le puntate precedenti potevano sembrare delle antologie scollegate, questa sorprendentemente riesce a mettere tutto insieme, regalandoci momenti di tensione e spettacolari colpi di scena, e un collegamento eseguito a mio parere in maniera magistrale ad Episodio IX!

Si, avete letto bene! Questa puntata, uscita in USA il 18 Dicembre, presenta una nuova sorprendente abilità della Forza comune al Bambino e alla Diade nella Forza composta da Rey e Ben Solo. Questo Mandaloriano non smette mai di stupirci! Il finale di puntata ci mostra poi, come se non bastasse, il vero volto del nemico del nostro eroe: il Moff Gideon. Funzionario imperiale adesso Signore della Guerra, è una minaccia terribile per il nostro “piccolo verdastro amico”! Che succederà? HYPE ALLE STELLE!

ADVERTISEMENT
Rebecca Micol Sergi

Rebecca Micol Sergi

Fan di Star Wars dal lontano 2005, difenderò Gli Ultimi Jedi con tutte le mie forze.

Next Post